Acquariofilia
 

Macropodus Opercularis vs Caridina...

AzzolO 12 Giu 2015 16:45
...1 a 0

Ciao a tutti,
seguendo i vs consigli 10 gg fa ho rifatto il 100 lt con piante vere (1 a 1) e
devo dire che e' venuto veramente bene.
I pesci sembrano gradire le rocce inserite come la numerosa vegetazione (anche a
crescita rapida).

Ho inserito dei legni nuovi che anche dopo il trattamento rilasciano ancora una
colorazione marroncina all'acqua (che e' comunque limpidissima). Mi hanno
spiegato che ci vorranno un po' di tempo e cambi h2o affinche' la colorazione
sia completamente trasparente.

Purtroppo devo sempre combattere contro il PH che non accenna a diminuire
nemmeno con le piante - che nel frattempo son gia' ben cresciute.

Tempo fa ho riportato uno dei 2 Macropodus dal pescivendolo ed ho comperato 2
caridine.
Il Macro si e' molto tranquillizzato ma oggi ha deciso di cambiare alimentazione
provando la caridina. Dapprima la coda e poi tutto il resto...

Ho trovato i resti nel filtro. GASP!

Devo dire che in generale tutti i pesci hanno cambiato il carattere (o forse
stanno iniziando a manifestare il loro vero carattere). The King of the Tank e'
ora lo scalare che si prende tutto lo spazio. Il macro e' "pacifico" anche se
dopo il nuovo pasto lo vedo sempre nella zona dell'acquario dove ha sferrato
l'attacco, come fosse alla ricerca di una nuova vittima. Il Labeo se la prende
sempre con il balantiocheilus. I botia fifoni da far spavento...

Molto interessante!
Ciao
R.
AzzolO 12 Giu 2015 17:45
Serena Pilla 14 Giu 2015 19:50
AzzolO <roby.azzo@gmail.com> wrote:

> Tempo fa ho riportato uno dei 2 Macropodus dal pescivendolo ed ho
> comperato 2 caridine.
> Il Macro si e' molto tranquillizzato ma oggi ha deciso di cambiare
> alimentazione provando la caridina. Dapprima la coda e poi tutto il
> resto...

Sinceramente, poco piu' che n caso che sia stato il Macropodus, perche'
hai un tot di specie che apprezzano molto i crostacei la' dentro. Se la
seconda trova rifugio forse sopravvive ma difficilmente la vedrai.

Serena
AzzolO 14 Giu 2015 20:05
> Sinceramente, poco piu' che n caso che sia stato il Macropodus, perche'
> hai un tot di specie che apprezzano molto i crostacei la' dentro. Se la
> seconda trova rifugio forse sopravvive ma difficilmente la vedrai.
>
> Serena

Temo infatti che anche l'altra abbia fatto una brutta fine... Non la vedo piu'!
Sinceramente non pensavo che potessero prendersela con una caridina poco piu'
piccola di loro.
In ogni caso ho inserito questo.
https://www.dropbox.com/s/f17lj78s30ulo32/SAM_0259.JPG?dl=0
Decisamente piu' grosso e robusto. Ora tutti gli stanno alla larga e se ne sta
pacifico sul legno in bella mostra.

Ciao
R.
Aietes 14 Giu 2015 22:10
AzzolO <roby.azzo@gmail.com> ha scritto:

>
>> Sinceramente, poco piu' che n caso che sia stato il Macropodus, perche'
>> hai un tot di specie che apprezzano molto i crostacei la' dentro. Se la
>> seconda trova rifugio forse sopravvive ma difficilmente la vedrai.

>
> Temo infatti che anche l'altra abbia fatto una brutta fine... Non la vedo
piu'!
> Sinceramente non pensavo che potessero prendersela con una caridina poco
piu' piccola di loro.
> In ogni caso ho inserito questo.
> https://www.dropbox.com/s/f17lj78s30ulo32/SAM_0259.JPG?dl=0


il succitato "questo" e' un Atyopsis moluccensis ... e' un gamberetto con
esigenze specifiche... non una cosuccia che si mette in acquario "tanto per"

Cerca di sbriciolare ogni giorno mezza pastiglia da fondo, o del mangime, in
modo che la "polvere" possa venire catturata dai suoi ventagli e che possa
nutrirsi

> Decisamente piu' grosso e robusto. Ora tutti gli stanno alla larga e se ne
sta pacifico sul legno in bella mostra.

Non ci resta che sperare che sopravviva... con i pesci che hai, solo un
robusto Procambarus potrebbero pensare di cavarsela, dato che farebbe lui
colazione con i pesci che hai.

Sinceramente, ti invito ad informarti PRIMA di inserire ALTRE specie nel tuo
acquario, cosi' da evitare di destinarle a forte malessere o morte certa...

A rileggerci
Alessandro
Aietes 15 Giu 2015 19:57
Giampaolo Natali <giampaolo_natali@alice.it> ha scritto:
>
> Se posso, aggiungo che sia il balantocheilus che i botia non sono adatti a
> vasche di 100 litri.
> Sono pesci che raggiungono taglie molto grandi, nell'ordine di 15 - 20 - 30
> cm.
> Belli da vedere, quando sono ancora molto piccoli, ma poi..................
> E' la stessa storia dei pesci rossi: belli da piccoli, ma poi dovrebbero
> stare in un laghetto.
> Pure lo scalare può raggiungere una taglia tale che la tua vasca gli starà
> troppo stretta, naturalmente se sarai bravo e raggiungerai il perfetto
> equilibrio dell'habitat.

gia' evidenziato tutto nei precendenti post
Tipici errori di qualcuno che si avvicina a questo mondo, pieno di passione e
interesse, ma senza aver avuto modo di raccogliere informazioni sufficienti.
Ci siamo passati tutti, a livelli diversi.

Per questo esortavo ad informarsi PRIMA di prendere ALTRE specie.

Curiosita' aneddotica: qui in Svizzera mi ha sorpreso vedere che richiedessero
un sacco di informazioni prima di venderti un pesce (e con me facevano pure
fatica, che ancora non parlavo tedesco), ma una volta che lo hai comprato, non
lo riprendono indietro: non vendono a caso, ma non riprendono un animale che ti
sei preso senza sapere cosa ci avresti dovuto fare e come tenerlo (NDR ;-) )!

Saluti
Alessandro
Serena Pilla 15 Giu 2015 22:14
Aietes <21743invalid@mynewsgate.net> wrote:

> Curiosita' aneddotica: qui in Svizzera mi ha sorpreso vedere che richiedessero
> un sacco di informazioni prima di venderti un pesce (e con me facevano pure
> fatica, che ancora non parlavo tedesco), ma una volta che lo hai comprato, non
> lo riprendono indietro: non vendono a caso, ma non riprendono un animale
> che ti sei preso senza sapere cosa ci avresti dovuto fare e come tenerlo
> (NDR ;-) )!

Praticamente da invidia, sappiamo che in Italia non ci sono grandi
vincoli per chi vuole aprire un negozio di animali purtroppo.

Serena

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Acquariofilia | Tutti i gruppi | it.hobby.acquari | Notizie e discussioni acquari | Acquari Mobile | Servizio di consultazione news.