Acquariofilia
 

Carassio con paresi boccale - IMMAGINE - Link valido

Peter & Pan © 26 Mar 2016 11:59
Spero che questa volta lsia possibile visionare l'immagine.
Questo il link:
https://www.dropbox.com/s/rt9lsmbbr58wa9w/DSC_2472.jpg?dl=0

Grazie e perdonate la confusione ma ho problemi di collegamento.

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Aietes 26 Mar 2016 23:46
Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:

> Spero che questa volta lsia possibile visionare l'immagine.
> Questo il link:
> https://www.dropbox.com/s/rt9lsmbbr58wa9w/DSC_2472.jpg?dl=0
>
> Grazie e perdonate la confusione ma ho problemi di collegamento.
>
purtroppo non lo vedo bene (nel senso che mi sembra messo male), ma
servirebbe una foto di lato.
Vedo, infatti, una sproporzione tra testa e resto del corpo, e potrebbe
essere che questo sia dovuto a dimagramento (nel qual caso confermerebbe
in parte il mio sospetto di tubercolosi... non curabile purtroppo).

L'alternativa (per niente positiva) è che l'animale sia soggetto ad
alterazioni nella crescita dovuto a sviluppo in ambienti stretti e/o
sovraffollati.
Quanto è grande il tuo bonsai pond?
Quanti soggetti ospita? Era l'animale piccolo o di medie dimensioni?
Era forse il più piccolo del gruppo?.

Tutte queste domande perche' ricordo di aver letto che nei carassius,
allevati in ambienti ristretti e conseguente alterazioni dello sviluppo,
si possono avere alterazioni delle ossa craniche con blocco della bocca in
posizione estroflessa.
Situazione irreparabile, purtroppo... in questo caso, l'animale deperirà
lentamente...

Spero di sbagliare in entrambi i casi, ma non mi piace il rapporto
occhi/testa con il resto del corpo...

Forse dovresti mettere delle gambusie nei tuoi bonsai pond...
Buona Pasqua,
Alessandro
Peter & Pan © 27 Mar 2016 08:49
Scriveva Aietes domenica, 27/03/2016:
> Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:
>
>> Spero che questa volta lsia possibile visionare l'immagine.
>> Questo il link:
>> https://www.dropbox.com/s/rt9lsmbbr58wa9w/DSC_2472.jpg?dl=0
>>
>> Grazie e perdonate la confusione ma ho problemi di collegamento.
>>
> purtroppo non lo vedo bene (nel senso che mi sembra messo male), ma
> servirebbe una foto di lato.
> Vedo, infatti, una sproporzione tra testa e resto del corpo, e potrebbe
> essere che questo sia dovuto a dimagramento (nel qual caso confermerebbe
> in parte il mio sospetto di tubercolosi... non curabile purtroppo).
Il problema è fotografarlo senza stressarlo, ma probabile che tale
sproporzione non sia reale, ma determinata dalla foto. Vedo che cosa
posso fare, con le foto me la cavo meglio che con i pesci vivi.
>
> L'alternativa (per niente positiva) è che l'animale sia soggetto ad
> alterazioni nella crescita dovuto a sviluppo in ambienti stretti e/o
> sovraffollati.
Ok.

> Quanto è grande il tuo bonsai pond?
80 cm di diametro per 40 di altezza, volume d'acqua netto circa 100
litri. Accoglie 5 pesci (due carassi di circa 12 cm., due shubunkin di
circa 16 cm, ed un piccolo carassio nato in cattività credo l'autunno
scorso dato che è circa di 4 cm. e nero). I pesci ******* sono li da
quasi quattro anni. Non 'c'è filtro ma le piante, ninfee e giglio
d'acqua depurano sufficientemente la vasca.
> Quanti soggetti ospita? Era l'animale piccolo o di medie dimensioni?
> Era forse il più piccolo del gruppo?.
Dei due carassi è il più piccolo.
>
>
>
> Forse dovresti mettere delle gambusie nei tuoi bonsai pond...
Ci penserò, ma non vorrei affollarli eccessivamente.
> Buona Pasqua,

Altrettanto e grazie,

Nicola

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Aietes 27 Mar 2016 19:16
Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:


>> Quanto è grande il tuo bonsai pond?
> 80 cm di diametro per 40 di altezza, volume d'acqua netto circa 100
> litri. Accoglie 5 pesci (due carassi di circa 12 cm., due shubunkin di
> circa 16 cm, ed un piccolo carassio nato in cattività credo l'autunno
> scorso dato che è circa di 4 cm. e nero). I pesci ******* sono li da
> quasi quattro anni. Non 'c'è filtro ma le piante, ninfee e giglio
> d'acqua depurano sufficientemente la vasca.

Non e' grande ma nemmeno piccolo. Però forse sei al limite dato che le
piante potrebbero restringere lo spazio fruibile e dare sensazione di
"ristrettezza".
I pesci crescono in funzione dello spazio a disposizione, anche se non so
bene come questa relazione sia percepita dai pesci (intendo: effetto ottico,
barocettivo o altro?).

>> Quanti soggetti ospita? Era l'animale piccolo o di medie dimensioni?
>> Era forse il più piccolo del gruppo?.
> Dei due carassi è il più piccolo.

Potrebbe avvalorare la mia seconda ipotesi, era l'animale più piccolo e
quindi con maggior spinta alla crescita...

>> Forse dovresti mettere delle gambusie nei tuoi bonsai pond...
> Ci penserò, ma non vorrei affollarli eccessivamente.

Scusa, mi son espresso male: intendevo le gambusie (o guppy, se i tuoi
inverni sono miti e i bonsai pound sono al riparo) AL POSTO dei carassius.

A rileggerci, nel caso tu riesca a fare una foto di lato.
Alessandro
Peter & Pan © 27 Mar 2016 21:20
Dopo dura riflessione, Aietes ha scritto :
> Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:
>
>
>>> Quanto è grande il tuo bonsai pond?
>> 80 cm di diametro per 40 di altezza, volume d'acqua netto circa 100
>> litri. Accoglie 5 pesci (due carassi di circa 12 cm., due shubunkin di
>> circa 16 cm, ed un piccolo carassio nato in cattività credo l'autunno
>> scorso dato che è circa di 4 cm. e nero). I pesci ******* sono li da
>> quasi quattro anni. Non 'c'è filtro ma le piante, ninfee e giglio
>> d'acqua depurano sufficientemente la vasca.
>
> Non e' grande ma nemmeno piccolo. Però forse sei al limite dato che le
> piante potrebbero restringere lo spazio fruibile e dare sensazione di
> "ristrettezza".
> I pesci crescono in funzione dello spazio a disposizione, anche se non so
> bene come questa relazione sia percepita dai pesci (intendo: effetto ottico,
> barocettivo o altro?).
>
>>> Quanti soggetti ospita? Era l'animale piccolo o di medie dimensioni?
>>> Era forse il più piccolo del gruppo?.
>> Dei due carassi è il più piccolo.
>
> Potrebbe avvalorare la mia seconda ipotesi, era l'animale più piccolo e
> quindi con maggior spinta alla crescita...
>
>>> Forse dovresti mettere delle gambusie nei tuoi bonsai pond...
>> Ci penserò, ma non vorrei affollarli eccessivamente.
>
> Scusa, mi son espresso male: intendevo le gambusie (o guppy, se i tuoi
> inverni sono miti e i bonsai pound sono al riparo) AL POSTO dei carassius.
>
> A rileggerci, nel caso tu riesca a fare una foto di lato.
> Alessandro

Ok. Cmq, ho la sensazione che si sia indebolito, nuota con minore
vivacità degli altri e mi da la sensazione che tenda ad isolarsi. La
cosa mi rattrista. Dopo la perdita di un cane cui ero affezionato
moltissimo e che ho dovuto far addormentare perchè affetto da da
linfoma diffuso; la chemio praticata per due mesi non ha sortitito
effetti e per evitare accanimento terapeutico ho scelto l'eutanasia. Da
quel momento avevo giurato di non accogliere più animali, ma poi ci
sono ricaduto con i pesci rossi, presi all'inizio come antagonisti
delle zanzare ma poi, da quando al mattino emergono appena mi vedono,
le cose sono cambiate.
Vivo in un clima favorevole, quello della Costa Amalfitana ed i bonsai
pond sono all'aperto.
Spero di riuscire a fotografare il malato che ho rimesso in compagnia
dei suoi compagni di cattività, almeno se deve morire non è da solo.

Ciao

Nicola

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Aietes 29 Mar 2016 23:19
Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:


> Ok. Cmq, ho la sensazione che si sia indebolito, nuota con minore
> vivacità degli altri e mi da la sensazione che tenda ad isolarsi. La
> cosa mi rattrista. Dopo la perdita di un cane cui ero affezionato
> moltissimo e che ho dovuto far addormentare perchè affetto da da
> linfoma diffuso; la chemio praticata per due mesi non ha sortitito
> effetti e per evitare accanimento terapeutico ho scelto l'eutanasia. Da
> quel momento avevo giurato di non accogliere più animali, ma poi ci
> sono ricaduto con i pesci rossi, presi all'inizio come antagonisti
> delle zanzare ma poi, da quando al mattino emergono appena mi vedono,
> le cose sono cambiate.
> Vivo in un clima favorevole, quello della Costa Amalfitana ed i bonsai
> pond sono all'aperto.
> Spero di riuscire a fotografare il malato che ho rimesso in compagnia
> dei suoi compagni di cattività, almeno se deve morire non è da solo.

comprendo come ti senta: i carassius sono molto "interattivi" per cui si stringe
una relazione molto simile a quella che si stringe con un mammifero domestico
(se hai innestato nell'animo il livello di sensibilita' necessario).

Dal mio punto di vista, ti fa onore quello che provi.

Non stressarlo ulteriormente, non fargli altre foto ma lascia che le cose
proseguano come devono proseguire.
Dubito ci sia una soluzione, ma spero di sbagliare e che possa rimettersi.

Se ti va, facci sapere come vanno le cose.

Coraggio,
Alessandro


>
Peter & Pan © 30 Mar 2016 00:42
Aietes ha pensato forte :

>
> Dal mio punto di vista, ti fa onore quello che provi.
Ho avuto la fortuna di vivere la mia prima giovinezza a contatto con
animali non proprio domestici, avendo vissuto in Africa per un decennio
e questo mi ha permesso di conoscerli ed amarli.
>
> Non stressarlo ulteriormente, non fargli altre foto ma lascia che le cose
> proseguano come devono proseguire.
> Dubito ci sia una soluzione, ma spero di sbagliare e che possa rimettersi.
>
> Se ti va, facci sapere come vanno le cose.
Certamente.
>
> Coraggio,
> Alessandro

Ciao e grazie per l'assistenza.

Nicola


--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Peter & Pan © 30 Mar 2016 08:45
Peter & Pan © ha spiegato il 30/03/2016 :
> Aietes ha pensato forte :

>> Se ti va, facci sapere come vanno le cose.
> Certamente.
>>
>> Coraggio,
>> Alessandro
>
> Ciao e grazie per l'assistenza.
>
> Nicola

Ha smesso di soffrire.
Molto probabilmente era tubercolosi.

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/
Aietes 2 Apr 2016 23:01
Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:

> Peter & Pan © ha spiegato il 30/03/2016 :
>> Aietes ha pensato forte :
>
>>> Se ti va, facci sapere come vanno le cose.
>> Certamente.
>>>
>>> Coraggio,
>>> Alessandro
>>
>> Ciao e grazie per l'assistenza.
>>
>> Nicola
>
> Ha smesso di soffrire.
> Molto probabilmente era tubercolosi.
>
Mi dispiace leggere che sia mancato cosi' in fretta.
Tale velocita nel quadro non é molto compatibile con la tubercolosi, che ha
sempre un carattere cronico e lungo, ma senza una indagine piu' accurata, si
rimante nel sospetto eziologico senza conferma.

Ora spero che tu non fraintenda il link che ti invito a leggere; mi pare che tu
abbia la sensibilità necessaria per comprendere le esigenze di queste bestiole
che prendiamo con noi.

http://acquariofiliaconsapevole.it/pesci_carassius_auratus

Non intendo recriminare niente: errori in buona fede li abbiamo fatti tutti,
avvicinandoci a questo mondo sommerso, l'importante e' prenderne coscienza.

Cordialmente,
Alessandro
Peter & Pan © 3 Apr 2016 07:37
Dopo dura riflessione, Aietes ha scritto :
> Peter & Pan © <nicola.prisco-RIMUOVI-@alice.it> ha scritto:
>
>> Peter & Pan © ha spiegato il 30/03/2016 :
>>> Aietes ha pensato forte :
>>
>>>> Se ti va, facci sapere come vanno le cose. Certamente.
>>>>
>>>> Coraggio,
>>>> Alessandro
>>>
>>> Ciao e grazie per l'assistenza.
>>>
>>> Nicola
>>
>> Ha smesso di soffrire.
>> Molto probabilmente era tubercolosi.
>>
> Mi dispiace leggere che sia mancato cosi' in fretta.
Poco più di due mesi.

> Tale velocita nel quadro non é molto compatibile con la tubercolosi, che ha
> sempre un carattere cronico e lungo, ma senza una indagine piu' accurata, si
> rimante nel sospetto eziologico senza conferma.
>
> Ora spero che tu non fraintenda il link che ti invito a leggere; mi pare che
> tu abbia la sensibilità necessaria per comprendere le esigenze di queste
> bestiole che prendiamo con noi.
>
> http://acquariofiliaconsapevole.it/pesci_carassius_auratus
Molto utile, grazie. Considerando le dimensioni di quelli che ho
distribuiti in tre vasche sono nei limiti come volumetrie. Anche per
l'alimentazione mi trovo con quanto illustrato.
>
> Non intendo recriminare niente: errori in buona fede li abbiamo fatti tutti,
> avvicinandoci a questo mondo sommerso, l'importante e' prenderne coscienza.
Assolutamente daccordo.
> Cordialmente,
> Alessandro

Ciao :-)

Nicola

--
https://www.flickr.com ******* nicola_prisco/

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Acquariofilia | Tutti i gruppi | it.hobby.acquari | Notizie e discussioni acquari | Acquari Mobile | Servizio di consultazione news.